L’azienda

L’azienda fu fondata nel 1965 da Alberto e Alfo Bartolommei ma senza intenzione, in un primo momento, di produrre Brunello di Montalcino.
La famiglia Bartolommei si stabilì nel Comune di Montalcino agli inizi del secolo scorso. Il nucleo originario della famiglia abitava nel Podere Marzolo nel Comune di Cinigiano (Provincia di Grosseto). Nel 1911, la famiglia si trasferì nel Podere Poggi, unità poderale della Tenuta Villa Santa Restituta, conducendo i terreni a mezzadria (tipica forma di conduzione toscana). I successivi anni hanno visto spostarsi la famiglia da un podere all’altro della Tenuta Villa Santa Restituta, fino ad arrivare al 1952 al podere Caprili.
La famiglia si insedia a Caprili con tutto il loro bestiame, conducendo i terreni sempre come mezzadri. Nel 1965 i Bartolommei decidono di acquistare la proprietà dai signori Castelli-Martinozzi tenutari della Villa Santa Restituta. Nello stesso anno, il 1965, impiantarono il primo vigneto, denominato ancora oggi “Madre”, da cui si ricavano i cloni per le nuove piante messe a dimora nei nuovi vigneti dell’azienda.

La prima etichetta di Brunello di Montalcino Caprili
La prima etichetta di Brunello di Montalcino Caprili

La prima bottiglia di Brunello di Montalcino Caprili è l’annata 1978, immessa sul mercato nel 1983.

L'etichetta di Brunello di Montalcino attuale
L’etichetta di Brunello di Montalcino attuale

L’azienda oggi si estende su una superficie 58 ettari, a sud-ovest del territorio nel Comune di Montalcino, sul pendio della collina che degrada verso i fiumi Orcia e Ombrone.
La superficie vitata è di 21 ettari di cui 17 coltivati a Sangiovese Grosso da cui si produce Brunello di Montalcino D.O.C.G., Rosso di Montalcino D.O.C. e IGT Toscana Sangiovese, 1,3 ettari sono coltivati a uve a bacca bianca Trebbiano, Malvasia, Vermentino, Viogner e Incrocio Manzoni dalle quali ricaviamo tre vini: Settimia IGT Toscana Vermentino, Sant’Antimo D.O.C. Bianco e Vin Santo Sant’Antimo D.O.C. 0,6 ettari sono impiantati a Moscadello e producono l’omonimo vino: il Moscadello di Montalcino D.O.C.
L’azienda ha inoltre 4 ettari di oliveto, da cui si ricava la produzione di un ottimo Olio Extra-Vergine di Oliva che si fregia della Identificazione Geografica Tipica Toscano.